Shadow

Integra la ricerca di tutto nella barra delle applicazioni di Windows 10

Scopri come integrare tutto per la ricerca nella barra delle applicazioni di Windows 10

Secondo quanto riferito, gli utenti di Windows 10 sono ora in grado di integrare il motore di ricerca Everything nella barra delle applicazioni di Windows con la nuova app EverythingToolbar per Windows.

Coloro che utilizzano il motore di ricerca Everything di Voidtool sul proprio sistema Windows potrebbero essere consapevoli dei suoi utilizzi. Tuttavia, durante la ricerca di file e dati, gli utenti devono eseguire ricerche utilizzando l’app Tutto.

Ma il noto sviluppatore di nome Stephan Rumswinkel ha rilasciato un’applicazione open source denominata Everything Toolbar che ora consente agli utenti di integrare direttamente un campo di ricerca Tutto nella barra degli strumenti di Windows 10.

Questo campo appena aggiunto mostra effettivamente i risultati della ricerca istantanea dall’indice Tutto che include la navigazione con scorciatoie da tastiera, comandi e supporta anche temi chiari / scuri.

Un’altra buona caratteristica di questa barra degli strumenti è quella di consentire agli utenti di creare comandi “Apri con …” personalizzati che possono essere utilizzati per tutti i risultati di ricerca o solo per i risultati che possono corrispondere al percorso e al nome del file utilizzando le espressioni regolari.

Come installare Everything Toolbar

Gli utenti che sono interessati a utilizzare la barra degli strumenti Everything sul proprio Windows, possono compilare l’app dal codice sorgente. Si può anche scaricare l’app direttamente dalla pagina di GitHub. È necessario assicurarsi che l’utente abbia installato .NET Framework 4.7 e Everything 1.4.1 o versione successiva sia già installato.

Una volta installato, gli utenti possono abilitare la barra degli strumenti di ricerca premendo il tasto destro sulla barra delle applicazioni, selezionando Barre degli strumenti e selezionando Tutto Barra degli strumenti. In alcuni casi, un bug potrebbe impedire la visualizzazione immediata dell’app per la prima volta, quindi gli utenti dovrebbero riprovare il passaggio per vedere l’app.